Propedeutica bambini
 
 

PROPEDEUTICA MUSICALE (dai 3 ai 6 anni...e oltre!)
Percorso per ballare, cantare e suonare
in modo naturalmente ritmico e melodico

disegno bambini  2Tale percorso ha la finalità di favorire lo sviluppo ritmico e melodico dei partecipanti, promuovendo l’affinamento del pensiero musicale ad un livello profondo. Tale percorso avviene secondo un acquisizione graduale e gerarchicamente ordinata di abilità.

La motivazione principale che mi ha spinto a proporre questo percorso di propedeutica musicale è quello di insegnare ai bambini, o meglio, non far dimenticare ai bambini che crescono com’è il sentire la musica.

Come il bambino impara a parlare prima di imparare a scrivere, allo stesso modo dovrebbe imparare a sentire, cantare, suonare e muoversi musicalmente, prima di imparare a leggere la musica e dedicarsi allo studio di uno strumento.

Organizzare i suoni in ritmi conosciuti, ballati, cantati, già improvvisati, poter cantare ad imitazione una melodia, suonarla e poi ballarla inventandoci sopra dei passi e delle coreografie di gruppo ci insegna ad ascoltare la musica non solo con l’orecchio ma con tutto il corpo.

Il presente percorso prende a cuore i principi delineati sia dal metodo Gordon che dal metodo Orff-Schulwerk quando riconosce:

 

  • il ruolo fondamentale del movimento nell’apprendimento musicale
  • il primato dell’orecchio sulla notazione
  • l’importanza della libera improvvisazione e dell’autonoma rielaborazione dei contenuti musicali,

tutti fattori molto affini al mio ambito più specifico della Musicoterapia.

Nel corso degli incontri si:

  • impareranno i principali pattern ritmici e melodici, scandendoli per imitazione con la voce o con gli strumenti musicali;
  • improvviserà in gruppo;
  • inventeranno delle musiche, utilizzando il corpo, la voce e gli strumenti musicali;
  • ascolteranno delle musiche, entro le quali si riconosceranno i pattern ritmici e melodici appresi;
  • si costruiranno delle coreografie sulle musiche ascoltate o suonate.

Tutto ciò sarà esclusivamente in forma di gioco poiché, come ci insegna Delalande, La musica è un gioco da bambini e per rendere musicale un bimbo non bisognerà far altro che incitarlo a fare ciò che già fa,ovvero interessarsi agli oggetti che producono suono, muoversi insieme ai suoni ed imitarli con la voce.

 
 
#fc3424 #5835a1 #1975f2 #9ada4e #a9f9a7 #1d3eff

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consultare la nostra politica sui cookies.

Accetto i cookies da questo sito